Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, class 'AGPressGraph\manipulator' does not have a method 'httpsCanonicalURL' in /home/g9iokj55/public_html/undergroundcpa.com/wp-includes/class-wp-hook.php on line 298
Affiliate Marketing CPA Facebook Ads Tools

Come creare una campagna da 3000 euro in profitto giornaliero!

0

Oggi ti parlo di qualcosa che riguarda TUTTI quelli che vendono qualcosa online, che sia un novizio o un’esperto, tutti quelli che fanno marketing online, ma mi rivolgo in modo specifico a chi fà Affiliate Marketing nel mondo della CPA, ma solo se sei di quelli che vuole realizzare una campagna di enorme successo e portarla a fare 2/3000 € di profitto giornaliero, quindi escludo il 2% dei pazzi che non vogliono farlo!

Sto vedendo troppi errori nella gestione di una campagna su Facebook Ads, ma posso comprenderlo, perchè “nessuno nasce imparato”, ma se non vuoi continuare a buttare soldini nella tua campagna ti suggerisco di stampare questi step e tenerli appesi al muro del tuo ufficio!

Prenditi 5 minuti e leggi tutto, se non puoi ora, salva il post e fallo più tardi, ma mettiti con calma e leggi tutto, questi consigli nessuno me li ha dati, li ho pagati io a caro prezzo, gli esperti lì fuori ti vendono questa roba per 297€ invece che 497€ solo per oggi!

Ok, detto questo, ho filtrato chi proprio non vuole impegnarsi, adesso buon divertimento, perchè sappi che ti divertirai!

1# Scelta dell’offerta

La sceltà dell’offerta è la primissima cosa su cui focalizzarsi prima di iniziare a promuovere un prodotto, partiamo col dire che NON TUTTE LE OFFERTE VENDONO, perché magari mancano di un prezzo in linea col mercato, perché non hanno un brand, perché non ha capito il bisogno del mercato, perché proprio fanno schifo! Quindi, se ti è mai capitato di prendere qualche offerte e non sei riuscito a rientrare nel tuo investimento, un valido perchè potrebbe essere questo, oppure….qui casca l’asino!

Molte offerte invece sono ultra valide, ma non vengono “presentate” nel modo giusto, spesso si tende a promuovere un link diretto trovato nel network a cui si è affiliati e lo si sbatte sui social con tanto di budget pubblicitario, cazzo è sbagliato! Il minimo che devi avere è una traccia dei click, anche se sei uno inesperto al massimo. Devi capire quante persone cliccano EFFETTIVAMENTE sul tuo link, spesso i dati sono falsati anche in Facebook ed è quindi meglio, per avere una certa precisione, usare servizi come Bitly.com ULTRABASICO che permettono di tenere traccia dei click ricevuti sul proprio link ed inoltre ti permette di avere un link diverso da quello di un’affiliato qualunque, spesso principiante, pubblicato su Facebook, se dovesse essere bannato quel link, non sarai anche tu vittima del ban, o meglio, saresti poco più tutelato.

Inoltre bisogna controllare le statistiche che molti network danno sulle offerte, come EPC, CTR e qualcuno ha addirittura il CR, tranquillo non sono i cugini di qualche VIRUS comunista in giro negli Stati Uniti, sono solo dati da cui bisogna prendere riferimento.

EPC (Earnings per Click) : questo è un calcolo molto semplice, dato da 3 fattori : costo del prodotto, click ricevuti totali sulla pagina del prodotto e prodotti venduti, quindi faccio un’esempio semplice semplice

  • Il mio prodotto costa 500€
  • Commissione che riconosco è 100€ ( GNAM 😀 )
  • Gli affiliati hanno venduto 30 prodotti
  • Questa offerta ha ricevuto 1000 click (persone che sono andate sulla pagina di vendita)

la formula è 100(commissione) x 30(prodotti in TOTALE venduti) : 1000(numero di click), quindi

100×30/1000 = 3€ per ogni click!!! QUESTO SAREBBE UN OTTIMO PRODOTTO

Piccola Nota : spesso i network, calcola l’EPC, non considerando il numero di rimborsi richiesti dagli utenti, sfalsando leggermente le statistiche, ma noi non possiamo farci QUASI nulla non essendo addetti ai lavori sul network, se non affidarci ad uno che lavora bene

CTR (Click Through Rate) : la percentuale di click che ottiene quell’offerta, solitamente questa si espone in percentuale, la formula è questa : Click/visualizzazioni x 100, poniamo sia l’1%, significa che su 1000 persone che hanno visto il banner, 10 hanno cliccato, molto semplice, te la segno sotto

10 / 1000 x 100 -> Click / visualizzazioni x 100

CR (Conversion Rate) : Questo in italiano si chiama Tasso di Conversione, ovvero, quante persone comprano o insomma, fanno l’azione richiesta, che sia installazione, inserimento mail, o quello che sia. Il calcolo qui è molto semplice, vediamo la formula

1000 / 100 = 10% QUESTO È UNA LANDING DELLA MA*ONNA 😀

Un’offerta la puoi cercare con due criteri, il primo, hai un sito che parla di qualcosa e quindi cerchi la giusta offerta correlata, ad esempio, se hai un sito di prodotti cosmetici che vuoi monetizzare, cerchi qualcosa come crema per la pelle, per dirne una a caso, se invece trovi un’offerta che promette bene, per tutti le valutazioni fatte del caso, allora gli costruisci una pagina a misura, che in Affiliate Marketing si chiamano ANGLES, che poi approfondiremo.

Infine e non ultimo, puoi chiedere al tuo affiliate manager, che spesso conosce bene i prodotti che funzionano, in rari casi troverai un AM che ti suggerisce male perchè vuole spingere un’offerta, perché poi sono i numeri che parleranno, se sei inesperto questo è ovvio che potrebbe falsarti un pò le aspettative, per questo, affidati a network seri!!!

Una volta mi è capitato che un network per farmi lavorare con loro, mi ha regalato dei Lead, dicendomi che si erano persi per un’errore tecnico e quindi io avevo generato comunque commissioni, ma non sapevano che testavo la stessa offerta su due network diversi, per la questione dello Shaving di cui ti ho parlato in questo articolo precedente.

#2 Creazione della Bridge Page o Advertorial

Per questo invece, molti network, le stanno creando, ovvero, sarebbe quella pagina di mezzo, tra la landing page finale ed il post sponsorizzato, mettiamo il caso tu debba promuovere un’offerta che parli di una crema da viso, puoi fare una bridge page che racconta i benefici di quella crema, tramite storytelling, ovvero, un post che tramite una storia non inventata QUALCUNO LE INVENTA ANCHE, ma noi preferiamo raccontare le vere storie…in questo modo, si induce l’utente alla “riprova sociale”,  molto citata da Cialdini, esperto in persuasione, ovvero, la persona che legge di una donna di 60 anni che ha tolto le rughe, penserà : se ci è riuscita lei ed ha funzionato su di lei, allora funziona anche con me e LO FACCIO ANCHE IO ->lead lead lead $$$$

A mio parere, un’Affiliate Marketer alle prime armi, si deve esercitare a farle da solo, sbagliando, ma capendo la logica e la psicologia che c’è dietro, capirai che ti servono competenze tecniche quantomeno basilari, io vengo dal mondo della programmazione, fatta per più di 15 anni (ancora oggi mi scrivo i software), ti servono per creare una pagina html o almeno saperla modificare, in giro si trovano tanti template pronti ma vanno modificati, impostare un dominio di PRIMO LIVELLO, perché molti prendono domini free come pippabruciata.altervista.org, tu prendi il domino pippabruciata.it, costa 10€ oppure non sei uno che ha studiato con me.

Per questo ti consiglio di studiare anche il copywriting, uno di cui ho sentito ben parlare è quello di Marcello Marchese Persuasione Svelata, mi sembra non costi nemmeno tanto, oppure, leggi articoli online free, che purtroppo spesso sono vera fuffa, ma se trovi quello giusto, ti darà spunti utili.

Quindi avrai capito che devi apprendere anche qualcosina di tecnico, a questo punto, impostata la nostra belle bridge page, dove linkiamo più volte la pagina di acquisto, e dopo che ABBIAMO TESTATO E RITESTATO il flusso che seguirà l’utente, se puoi compra anche una volta il prodotto, è bene conoscere al 100% quello che succede, io lo faccio spesso per assicurarmi che tutto funziona ed a volte purtroppo non funziona qualcosa, caso RARO ma succede, in questo caso, chiama il tuo AM, insultalo e poi ti fai correggere la landing page!

#2 Creazione dell’inserzione su Facebook Ads

Capirai che ho citato solo Facebook Ads, perchè è lo strumento su cui mi sono concentrato maggiormente e che porta più risultati di ogni network attualmente, per la possibilità di segmentare e targhettizzare al massimo un’inserzione.

Qui, mi aspetto che come minimo sai come creare una campagna pubblicitaria, ma ti elenco comunque i punti da ricordare a memoria, perchè sono la base della base, tieni come riferimento lo screen sotto :

1

tralasciamo pubblico personalizzato nei dettagli, ma diciamo che potresti aver creato un pubblico, con un pixel, oppure con una lista di email e puoi selezionare quel pubblico, questo lo si fà spesso per fare Retargeting, ma non ne parliamo qui, abbiamo parlato di Retargeting con Facebook nel post precedente con Joe di Siena, ma sappi che puoi usarlo! Adesso passiamo agli step basilari che devi impostare :

  • Nazione : di solito, già è settata, ma se vuoi promuovere in Germania, selezionala e togli tutto il resto, oppure se vuoi farlo per Canada e Stati Uniti, inseriscile, ma sempre solo le due, in modo da escludere il resto
  • Lingua : se fai un’offerta con una Bridge Page in inglese, non promuoverla in Germania TI PREGO, ancor peggio, se la fai in inglese, non promuoverla in Italia, TRADUCILA! Qualcuno è vero che potrebbe capire l’inglese, come nel caso dei tedeschi sicuramente una percentuale maggiore, ma in Italia, qualcuno non parla manco l’italiano, quindi, imposta la lingua in base alla lingua del paese in cui vuoi promuovere l’offerte ed in base alla lingua usata sulla landing page di vendita finale.
  • Età : se promuovi un prodotto per incollare le dentiere e lasci come età 20 anni, ti trovi fuori casa una lettera di ringraziamento da parte di Facebook for Charity, sono felici di vederti regalare il tuo budget! Errore più comune è questo, imposta l’età del possibile cliente, cazzo! Non esiste una regola per come selezionarla, ma si và per un’idea iniziale, finchè non abbiamo qualche giorno di statistiche e poi affiniamo fino ad avere l’età giusta del nostro cliente! Se punti a vendere uno skateboard, eviterei un pubblico che abbia oltre i 50 anni, forse anche 40, direi un 18-30, anche se più piccoli potrebbe chiamare i genitori per comprarlo, ma meglio andare su età autosufficienti, altrimenti tocca fare la bridge della bridge dove dici : tuo figlio in casa ti rompe il cazzo ? compragli sto cazzo di coso e mandalo a giocare fuori -> bridge standard -> ti piacerebbe avere questo bel giocattolo, adesso hai i soldi, clicca qui e compra adesso che ho lavorato già troppo -> acquisto!
  • Sesso : Hai mai provato a vendere un vibratore ad un uomo ? a meno che non hai settato il target interessato ad uomini e sesso uomini, ed intercetti il pubblico ideale, non credo che tu abbiamo molto successo, quindi, con un pò di buon senso, se promuovi cose sul calcio, imposta uomo come sesso, anche le donne in minimissima parte potrebbero essere interessate, ma comunque avrai un CPC più alto con loro, dato il numero inferiore di click, taglia fuori il sesso che non è inerente all’offerta!

Adesso veniamo al target più specifico, tieni come riferimento l’immagine sotto

2

C’è da dire che molte volte io non uso target, anzi, nel mondo dei grandi numeri degli affiliati, non lo si usa quasi mai…ma si fà comunque ottimizzazione, con i tracker, di cui non ne parleremo qui, ma ne parleremo in altro post, per il momento sappi che se non sai ottimizzare, questa cosa che vedi in foto sopra devi impararla ad utilizzare bene, quindi iniziamo!

  • Interessi : Qui devi cercare di individuare in maniera, creativa anche e soprattutto, i tuoi utenti ideali, se promuovi un prodotto di calcio, potrai selezionare tra gli interessi calcio, come nell’immagine qui sotto, oppure, puoi selezionare squadre in particolare, io ad esempio, quando sponsorizzo un prodotto sul calcio, seleziono i tifosi del Napoli, Roma, Milan, Juventus e Lazio, ti chiederai perchè ? 3da un’analisi che feci qualche tempo fà, sono i tifosi più attivi nel mondo del calcio italiano, quindi sicuramente appassionati di calcio e qiundi in target col tuo post che parla di calcio, perciò fai come nell’immagine qui sotto4
    come puoi capire, ho selezionato in modo ancor più specifico il mio pubblico, spesso si tratta di fantasia, puoi capire per intuito o per un’idea o per ricerca, come puoi specificare ancor di più un pubblico, se ad esempio, promuovi un’offerta di moda, invece di selezionare solo moda, seleziona dei brand e magari invece di immagini generiche di moda, metti immagini specifiche di quel brand, esempio, invece di moda, seleziona Gucci e poi ci metti una borsa Gucci, stai solo attento a non citare il marchio e non mostrare il marchio, ma metti una borsa molto conosciuta, cosi che i fan di quel brand la riconoscono.
  • Comportamenti : sui comportamenti ci scriviamo un libro di 2000 pagine e ancora mi riterrei uno che ha riassunto troppo, ti dico solo scava dentro le categorie, spulcia tutto, una di quelle che uso moltissimo è sicuramente quella di utenti di dispositivi mobile, a questo proposito, qualcuno mi chiedeva come selezionare pubblico che sia solo in 3g, anche se la ritengo una richiesta MOLTO STRANA 😀 vi dico come fare, basta andar in utenti di dispositivi mobile > connessioni di rete e selezionare solo connessione 3g, da esperienza vi dico che il 4g non è ancora molto stabile ne tantomeno usato dagli operatori, detto questo, ci faremo un articolo apposta! ma intanto, spulcialo e testa
  • Connessioni : qui, puoi escludere i tuoi già fan, oppure includere solo i tuoi fan di una certa pagina, se ad esempio hai un’offerta sponsorizzata su una pagina e vuoi che le persone una volta messo il like sulla tua pagina, non vedano più il post, escludi persone collegate alla tua pagina, questo è l’errore che commette chi fà campagne di acquisizione fan, il primo errore e farle 😀 il secondo non escludere poi chi diventa fan.

Budget

Qui mi prendo un poco più di spazio, perchè è molto molto molto importante, dopo averci sbattuto la testa ed i coglioni, ho capito alcune cose semplici ma invisibili per chi iniza, tieni in riferimento l’immagine sotto

5

partiamo dal budget, giornaliero o totale ? dipende! io nel dubbio imposto sempre giornaliero e ti spiego perchè, se promuovi un’offerta che ti va a ROI e quindi ti sta fruttando un profitto già, quindi fortuna, ma capita, ed anche non poco spesso, tu la tieni e la lasci andare e produrre, se invece non ti frutta, la fermi e via, mentre col budget totale e quindi data predefinita, si ferma ad una data anche se va benissimo, di solito il budget fisso lo usano quelli che promuovono un post di un blog “per sfizio”, non un’affiliato, tu a questo punto stai pensando “Eh vabbè cambio la data di scadenza e aumento budget” e SBAAAAAMM, hai CPC che gironzolano per casa come se fossero ubriachi, IN PIGIAMA PURE e quando gli chiedi : che cazzo state facendo, loro ti rispondono: se tu mi fai cambiare direzione all’improvviso, io faccio quel cazzo che mi pare e ti fotto il budget!

Ok, fine della storia, ma il punto è questo, se cambi strada facendo, quando hai tutto attivo, i tuoi CPC si andranno a fottere, una volta avevo una campagna che mi produceva, per ogni 100€, 200€ di profitto, allora dissi, facile, visto che sta per finire la pubblicazione, cambio data e metto più soldi, quindi metto 1000€ giornaliero e faccio 2000€ di profitti facile facile, a questo punto si alzò il CPC manco se avesse visto Lucia Javorčeková e mi chiedevo anche il perché, quando poi analizzai la situazione e chiesi al supporto di Facebook cosa stesse succedendo, la risposta scontata fù proprio quella che stai pensando : Se cambi date e costi, sballi tutto, il sistema di Facebook va in confusione, come se poi già non lo facesse normalmente, ti alza CPC per finire il budget entro la giornata, ti rinnova la posizione nel sistema delle aste che usa per assegnare CPC e quant’altro e tu bruci budget, allora cosa fare ?

Semplice, rifai la campagna, metti budget più alto e come ti ho detto, se non metti una data di scadenza sicuramente vai meglio, quando vuoi la fermi e stop! A questo punto il tuo problema sarà solo trovare più soldi se non ne hai a sufficienza e questo accade per i nuovi, immagina di avere una campagna che produce 500€ al giorno con 200€ ed hai gli ultimi 200€ 😀

Mi è capitato, invece di piangermi addosso, ho chiesto soldi in prestito, con la promessa del 20% di profitto in 15 giorni, cioè mi davano 1000€, io gliene tornavo 1200€ dopo 15 giorni, MANCO UN ESPERTO DI TRADING LI GUADAGNA SOLO PER DARTI I SOLDI IN MANO! Questa questione ovviamente va gestita bene per il “fatti prestare”, ma è fattibile!

Comunque, detto questo, la storia è proprio questa qui, il budget, poco o molto che sia, va gestito in questo modo, diversamente, ti stai fottendo!

Interazione, click, visualizzazione ?

Non ci sono dubbi che le interazioni sono senza dubbio le più performanti, numeri alla mano, danno più visibilità organica anche al post, minima, ma la danno, quindi dimentica di fare per click e dimentica le visualizzazioni, vai per interazione!

CPC manuale o automatico ?

6
setta come vedi, non impostare CPC manuale e poi chiederti perchè non spende il budget, la risposta potrebbe essere : SEI UN COGLIONE! come direbbe Steve Jobs, ma la realtà è che in asta, quelli con budget superiore e con offerta automatica, ti passano davanti e Facebook mostra sempre le loro e non le tue, impostare un CPC fisso a 2 centesimi, inoltre, non garantisce di averlo a 2 centesimi, te lo fanno pagare comunque qualcosa in più in molti casi

Placement

7

Senza dubbio il placement dipende molto da molti fattori, in linea generale, sconsiglio quello sulla colonna di destra, quindi clicca un attimo il pulsantino rimuovi su colonna a destra del computer, meno che non stai facendo retargeting, in quel caso è molto molto utile, difatti, ti trovi sulla destra, spesso cose che hai già visto, prova ad andare su Amazon e sfoglia i prodotti, appena torni su Facebook, ti sembrerà che la colonna di destra sia stata incorporata da Amazon!

Mentre se promuovi un’applicazione per iPhone, io la mostrerei solo su Sezione dispositivi mobile, difficile installare applicazioni per iPhone su Winzozz, a meno che tu non sia uno smanettone, in quel caso, perdi 10 anni di vita…e forse…capito insomma ?

Quindi, dove posizionarla ? DIPENDE! ma tieni presente la regola della colonna di destra, spesso vedrai anche audience network, io lo tolgo quasi sempre, perchè le tue pubblicità verrebbero visualizzate fuori da Facebook e spesso non è quello che vuoi, viceversa, se promuovi un app, un gioco, potrebbe essere utile mostrare la tua inserzione su mobile in qualche gioco installato dai potenziali clienti

a questo punto ORDINA e parte la campagna

3# Ottimizzazione a PALLA

A questo punto, dovresti avere, una buona offerta, un buon post(anche se non ti ho detto come fare un’ottima inserzione, ma sicuramente lo faremo), hai un’inserzione ben impostata, adesso vediamo come ottimizzare, ma cosa intendo per ottimizzare ? abbassare CPC, alzare le conversioni, aumentare profitto, insomma, influire sui numeri! BRIVIDI! qui Einstein si sarebbe fatto quattro risate nel vederci calcolare 1+3/2, ma ci avrebbe chiesto come promuovere le diete XD

Se utilizzi strumenti come AdEspresso, hai già dei buoni dati inerenti a immagini che convertono meglio, copy che funzionano etcetc, se invece non li hai, nel pannello di controllo delle ads devi capire, e qui diventa un bagno di sangue, quali sono le inserzioni che funzionano! Spesso i newbie, come è normale che sia, fanno una sola inserzione e pregano che vada bene, chi conosce questo mondo un pochino meglio, si affida ai numeri, quindi AdEspresso ti consiglio di usarlo, ma vivamente te lo consiglio, è il miglior strumento per fare ads in modo professionale senza scocciature.

Quindi, diciamo che dal pannello delle ads capisci che dai 25 ai 35 cliccano di più, rifai ads e setta solo quella età, il resto tienilo fuori, se invece capisci che

  • dai 25 ai 35 sono il 40%
  • dai 35 ai 45 il 37%
  • il restante 23% si divider per il resto delle età,

rifai ads ed escludi il marginale 23%!

Sesso : chi clicca di più ? Uomini 90% e Donne 10%, indovina chi esce ?

Immagine : quella col macchinone ha un CTR del 5% e quella della bici 1%, indovina chi torna a casa ? se invece quella del macchinone 5%, quella della bici 1%, quella della velina 200%  😀 chi torna a casa  ? sempre solo la bici! Sappi che un 5% su un’inserzione non è male!

Cosi vià fino ad ottimizzare il tutto ed avere un CPC basso, un profitto maggiore, che sarà dato da una spesa minore, ci sarebbe ovviamente  da dire che esistono i Tracker, sono TUTTO in questo lavoro, ma ne parleremo in modo più approfondito più in là, ma ti accenno come funzionano, io diciamo che ho i CPC bassi ma vedo un profitto che cala, rispetto a quando non avevo filtrato tutte le cose precedenti, che significa ? Magari la foto della bici, costava di più in termini di CPC, ma convertiva meglio, perchè più coerente o quel che sia, quindi il tracker, ti aiuta a capire con perfezione, chi converte di più e ti fà escludere non solo quello che abbiamo visto in precedenza, ma anche chi converte di più, in questo modo arriverai a scalare la campagna, quindi avendo numeri esatti, qunidi, dai 100€ al giorno, metti 2000€ al giorno ed avrai un profitto di 6000€ ti piace ?

Questo è quello che fanno gli Affiliati Superstar, quindi, inizia a capire come ottimizzare! Ci sarebbe un’ulteriore step, fai fattura ed incassa i tuoi 20mila euro settimanali, ripeti per 4 anni, compra una Ferrari ed una Lamborghini, saldale e fatti un giro per la città, ma questa è un’altra storia…può essere la tua!

Se ti è piaciuto questo mi farebbe piacere un tuo commento e se proprio mi vuoi bene, condividilo anche, in questo modo, facciamo capire a chi fà questi errori, come non farli più!

Good Money!

You may also like
Facebook Custom Audience: la guida definitiva al Remarketing!
Introduzione al mondo dell’Affiliate Marketing
  • Ciao Christian!

    Non ho ben chiaro una cosa…

    Se aumento o diminuisco il budget di un’inserzione a budget giornaliero mi sballa tutto?

    • Cristian Sannino

      Se l’inserzione è attiva, si, ti sballa il CPC senza dubbio! conviene sempre rifarla

      • Supersonic G

        Quindi se devo modificare l’inserzione perchè tramite adespresso mi sono accorto che un target di utenza converte di più, errore madornale modificare l’inserzione giornaliera, ma devo stopparla e andare di nuova inserzione (che poi sara uguale o molto simile a quella di prima ma con il target di utenza che ho capito essere più profittevole in termine di conversioni). Giusto Cri ? grazie 1000 condivido al volo

        • Cristian Sannino

          no, fermi il gruppo di inserzioni o l’inserzione in quel caso, basta che non cambi data di fine inserzione, se hai una data e budget

      • Angelo Randazzo

        Cristian per capire ed evitare errorI: se lancio una campagna (con budget giornaliero che ne so di 50 euro), facendo A/B testing su 3 diverse opzioni mi accorgo che la n. 2 e’ quella che performa molto meglio, stoppo 1 e 3 e metto piu budget (sempre giornaliero) sulla 2 (SENZA rifare la campagna).

        Se invece devo cambiare target, allora le stoppo tutte e rifaccio una nuova.

        Corretto? 🙂

  • Roberto Geraci

    Più prezioso dell’oro!!!

  • Ottimo articolo, ma io essendo già un “esperto” di ottimizzazione delle campagne, ma inesperto in affiliazioni, mi aspettavo di trovare la risposta a queste domande: Quale link utilizzare nella campagna? Quello diretto (afflink) oppure una pagina di un mio sito in cui scrivo un articolo relativo all’argomento del prodotto che voglio vendere?

    • Cristian Sannino

      Dipende dal prodotto, a volte ci sono prodotti che già sono ottime landing, ma il più delle volte sanno più di pagina di vendita, ed in quel caso, meglio creare una bridge page intermedia per “preparare” l’utente all’acquisto

      • Grazie della risposta. Avremo la possibilità di leggere qualche case study in merito?

        • Cristian Sannino

          sicuramente

  • Peppe Menditto

    Giusto in tempo per migliorare una campagna fatta per il mio e-commerce. Una pepita d’ oro. Post stampato e messo di fianco al pc 🙂 Grazie Cristian. Ps questo è un tutorial con i fiocchi. Chapeau!

  • Gianni Paudice

    Grazie ottimo articolo chiaro e semplice ci vorrebbe però un elenco dei network di dove andare spulciare le offerte .Ultima cosa premesso come hai detto tu che in alcune offerte già ci sono, ma esistono dei softwer per creare Bridge Page o Advertorial dove non ci sono ?(domanda da neofita puro) .Ancora grazie finalmente s’impara qualcosa di specifico Grazie.

    • Cristian Sannino

      Ciao, vai su Executive Affiliation -> executiveaffiliation.hasoffers.com qui trovi offerte con advertorial pronto

      • Sono già iscritto all’affiliazione, se per esempio prendo la campagna Pure Garcinia, dici che posso usare direttamente l’afflink per creare FB Ads?

  • Marco Senesi

    Quindi il post che viene messo in interazione diventa una pagina di pre-vendita, nella quale poi al termine, o nel corpo del testo vengono inseriti i link alla sales page vera e propria. ho capito bene?

    • Cristian Sannino

      può essere fatto, ma non sempre o comunque non per forza

  • Gianluca Caruso

    Ciao Cristian complimenti per l’articolo come al solito molto utile!ho alcuni dubbi:

    – se devo cambiare il budget quotidiano di un gruppo di annunci mi
    conviene rifare l’adset da capo per evitare di sballare il cpc? oppure
    questo problema sorge solo modificando la data nel caso di budget totale?

    – sto testando le mie prime campagne e come obiettivo ho impostato clic
    sul sito web. Mi consigli di rifarle da capo scegliendo come obiettivo “interazioni”?

    – se in fase di ottimizzazione devo “escludere” una fascia di età posso
    modificare l’età nel gruppo di inserzioni o mi conviene farne uno nuovo
    (completamente simile tranne che per l’età)?

    grazie mille in anticipo

    • Cristian Sannino

      Meglio rifare se vuoi cambiare budget o data di scadenza, imposta interazioni e per escludere, se devi fermare le inserzioni, non fà niente, non sballi nulla, ma se devi modificarla, allora rifai, poi i dati prendili dopo almeno 24 ore, che ne hai di più

      • Gianluca Caruso

        grande! grazie mille!

      • Gianluca Caruso

        dimenticavo un’ultima domanda (da neofita). Devo scegliere “interazione con il post” sia per quanto riguarda l’ottimizzazione ma anche come Obiettivo della campagna? grazie ancora

  • Giorgio Lombardi

    Domanda magari scema. Cristian, ho visto che nell’esempio dell’articolo hai impostato “interazione con un post”. Quindi secondo te è sbagliato (o sconsigliabile) selezionare come obiettivo della campagna “click al sito web”?
    Secondo te è sempre meglio fare in modo di attirare l’attenzione dell’utente verso il singolo post e, al suo interno, mettere il link alla landing page (magari con un bel shorten link per non far vedere url chilometriche con tanto di codice refer)?

    • Cristian Sannino

      meglio interazione senza dubbio e si, metterei uno shorten link

      • Giorgio Lombardi

        Bene! Grazie.

  • Giorgio Lombardi

    Cristian, altra domanda sciocca: Angles e Pagina Ponte sono la stessa cosa? Oppure ci sono differenze? In molte guide sento parlare di Angles, in altre di Bridge Page, ma francamente non colgo la differenza? Sono la medesima cosa? Giusto per fare chiarezza. Grazie e, ovviamente, complimenti per lo spirito di condivisione.

    • Cristian Sannino

      Angles è una “tecnica”, diciamo che si tratta di avvicinare il più possibile l’inserzione e la bridge alla pagina finale di vendita, landing, diciamo che le advertorial che parlano di uno che vince al casinò, che poi rimanda alla landing di iscrizione al casinò è un Angles, per capirci

      • Giorgio Lombardi

        Perfetto!!! Grazie. 🙂

  • MAURIZIO SALERNO

    Ciao Ragazzi, articolo fantastico soprattutto la parte inerente l’ottimizzazione. Bravi, zero fuffa, tanta tecnica! Solo due perplessità: Budget giornaliero/totale, Interazioni. Nel primo caso io imposto sempre il totale per poter settare anche la Pianificazione (orari) che in ottica ottimizzazione non è poco: che ne dite? Interazioni: vero, importanti, soprattutto per quel minimo di Reach in più, ma dipende non trovate? Io valuto sempre click, quasi mai visualizzazioni. Grazie mille!

  • Complimenti Cristian!

  • Paperino Paperinik

    era da un po che non passavo su questa pagina e ho letto con molto interesse il tuo post. devo dire finalmente ho iniziato a capirci qualcosa. grazie mille davvero per la condivisione

  • Ale Alessandro

    Ciao Cristian inanzitutto complimenti per l’ articolo.Due domandine, su ” Quando ricevi gli addebiti e’ gia’ impostata la voce per Visualizzazione (CPM), consigli di lasciarla cosi o di selezionare l’ altra opzione “Interazione con il post”? e per quanto riguarda la copertura potenziale, piu’ o meno quanto deve essere circa, per non essere troppo ampia o troppo ridotta?

  • Complimenti davvero Cristian! Ti ci sarà voluto un po’ per scrivere questo post…

  • Andrea Cossovel

    Ottimo articolo, fa davvero piacere ogni tanto leggere in italiano! 🙂

    A proposito di italiano, visto che nell’articolo si parla di copywriting, mi permetto di segnalare questa risorsa gratuita in italiano con più di 110 tecniche per il coinvolgimento e la persuasione:

    http://conversion-rate.it/copywriting-content-marketing-seo/

    Ciao e buona Conversion Rate a tutti!

Se anche tu hai qualche account Facebook Ads bannato, con questo metodo semplice, alzerai di moltissimo la possibilità di rivedere attivo il tuo Account!

La tua e-Mail è sicura al 100, non riceverai mai SPAM da UnderGroundCPA.com